Alternanza scuola-lavoro

Alternanza Scuola-Lavoro presso ASP Città di Bologna

Aperti fino al giorno 8 Settembre 2018 i termini per presentare Manifestazioni d’interesse per lo svolgimento di percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro presso le strutture di ASP Città di Bologna, nell’ambito del vigente Protocollo d’intesa.

Link alla pagina della notizia, che comprende la pubblicazione del Piano Attuativo 2018/19 e del relativo allegato con il dettaglio dei percorsi e il calendario di possibile realizzazione degli stessi.

 

Alternanza Scuola-Lavoro presso Genus Bononiae. Museo della Città srl

Aperti fino al 7 Settembre 2018 i termini per presentare Manifestazioni d’interesse per lo svolgimento di percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro presso le strutture di Genus Bononiae, nell’ambito del vigente Protocollo d’intesa.

Link alla pagina della notizia, che comprende la pubblicazione del Piano Attuativo 2018/19 e del relativo allegato con il dettaglio dei percorsi.

 

Alternanza Scuola-Lavoro presso Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna

Aperti fino al 31 Luglio 2018 i termini per presentare Manifestazioni d’interesse per lo svolgimento di percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro presso la Fondazione, nell’ambito del vigente Protocollo d’intesa.

Link alla pagina della notizia, che comprende la pubblicazione del Piano Attuativo 2018/19 e del relativo allegato con il dettaglio dei percorsi.

 

Materiali presentati al convegno provinciale del 19.04.2018

ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO: IL PUNTO SULL’ESPERIENZA BOLOGNESE
Casi, pratiche, prospettive: la Scuola al centro

Pubblichiamo di seguito i principali materiali presentati in occasione del convegno tenutosi presso il Centro Studi di Didattica delle Arti:

 

Schemi generali e modelli di valutazione delle competenze

Proposte per la valutazione delle competenze in esito ai percorsi ASL (archivi in formato OD)

A Modello Scheda per il Tutor interno e il Consiglio di Classe
B Modello Scheda per il Tutor esterno
C Modello Scheda per l’autovalutazione dello studente

Si pongono a disposizione delle Istituzioni Scolastiche gli schemi generali di modello di cui sopra, inerenti alle competenze chiave europee e alle competenze di cittadinanza, predisposti dall’Ufficio mediante una selezione delle stesse e una rielaborazione sintetica ex novo di descrittori tratti dalle declaratorie riportate in normativa (Raccomandazione 2006/962/CE e Allegato A al DM 139/2007). Il percorso è stato compiuto traendo spunto, in varia misura, dai modelli proposti e condivisi volontariamente da alcune Istituzioni scolastiche statali.

Per evidenti ragioni legate alle specificità d’indirizzo, i modelli omettono esempi inerenti le competenze d’indirizzo.
I contenuti sono ridotti al solo nucleo, lasciando a ciascun’Istituzione eventualmente interessata la necessaria libertà di personalizzare e adattare a propri formati ed elementi introduttivi, o di estrarre quanto opportuno anche per i propri modelli di certificazione, ove ritenuto utile assumere gli schemi proposti quale punto di partenza.

I modelli intendono costituire un quadro di riferimento, coerente per i diversi soggetti coinvolti, e ragionato, il più possibile adattabile e comprensivo, a fronte dei diversi contesti di possibile uso. Essi sono inoltre concepiti per essere, secondo le esigenze delle scuole, resi più agili, sintetici e adatti agli indirizzi di ogni singolo istituto, ovvero per fungere da base ragionata a ogni ampliamento e personalizzazione.
Si specifica che detti documenti non hanno alcun valore prescrittivo, né orientativo, e sono esclusivamente posti a disposizione delle Istituzioni Scolastiche con obiettivo di supporto, restando ferma e impregiudicata la piena autonomia delle stesse nel farne uso, parziale o totale, o alcuno, in favore dei propri processi interni di definizione della documentazione valutativa e certificativa.